venerdì 24 gennaio 2014

Crostata al basilico con robiola e pomodorini

Non ci posso credere... di solito non vinco mai nulla... e poi c'erano altre ricette che pensavo fossero migliori della mia...e invece no! Ok ok vi spiego tutto. A novembre vidi un post di una mia amicizia su facebook che chiedeva di essere votata per il casting di Donna Moderna nel quale in palio c'era il libro " I menu di Misya", io la votai e decisi di partecipare a mia volta...perché no, lo feci senza nessuna aspettativa, quindi cercai tra le ricette fotografate e ne individuai due, due ricette sublimi e per le quali ero riuscita (non so come, non chiedetemelo, non so se ci riuscirò più) a fare delle foto quasi artistiche. Beh, mi sono iscritta, ho inviato le foto e mi sono messa l'anima in pace. :)
Ieri sera torno a casa e, come sempre, guardo le email (ormai sono drogata di email e facebook, lo so che dovrei staccarmene ma...non ce la faccio) e trovo l'email di Arianna di Donna Moderna che mi comunica che Flavia, cioè Misya per chi non lo sapesse, aveva scelto la mia ricetta e per questo avrei ricevuto il suo libro in omaggio! Non vi dico....sto sorridendo da allora, ho perfino dormito tutta la notte con il sorriso stampato sul viso, ma proprio perché non avevo aspettative è stata una sorpresa bellissima. 
Volete sapere qual'è la ricetta? Eccovela, è una torta estiva deliziosa, che mette di buon umore solo a guardarla, magari si potrebbe fare anche in inverno ma il meglio di se lo da in estate perché è freschissima e poi è un tributo all'Italia. Ma basta cianciare ecco la ricetta.

Ingredienti
200 g farina 00
1 mazzetto di basilico
100 g burro
500 g pomodori ciliegino
1 spicchio d'aglio
300 g robiola
50 g pecorino romano 
50 g pinoli
1 limone non trattato
50 ml acqua
3 cucchiai olio evo 
sale qb

Lavare il basilico e metterlo nel robot da cucina e frullare 

aggiungere sale, burro freddo a cubetti e farina 

far andare ancora il robot avrete un composto a briciole, 

a questo punto aggiungere l'acqua e continuare a frullare fino al formarsi di una palla,

avvolgere l'impasto in pellicola e far riposare per 30 minuti. Intanto lavare i pomodorini,

tagliarli a metà o a spicchi e condirli con 3 cucchiai di olio evo, la scorza di limone grattugiata, l'aglio tritato e lasciar marinare per 20 minuti in luogo fresco.
Passati i 30 minuti stendere l'impasto in uno stampo da crostata di 24 cm (io ne ho usata una da 26 cm ma è meglio quella da 24)

e cuocere in bianco (cioè porre sull'impasto un foglio di carta da forno su cui metterete dei legumi, ceci o fagioli, e lasciar cuocere) 

a 180° per 15 minuti, poi togliere la carta forno con i legumi e lasciar cuocere per altri 10 minuti. Far raffreddare.
Preparare il ripieno 


mescolando la robiola con sale, la marinata dei pomodorini 

il pecorino grattugiato e 2/3 dei pinoli 

che avrete tostato in padella per qualche minuto e tritati grossolanamente.

Spalmate il tutto sulla crostata e decorate con i pomodorini, i restanti pinoli e delle foglie di basilico. 

2 commenti:

  1. Brava .... sono proprio le azioni fatte con spensieratezza le più belle e che ti danno le maggiori soddisfazioni ... complimenti anche per la torta molto invitante nell'aspetto, nei colori e nel sapore ... per ora posso solo immaginarlo ma il connubio tra gli ingredienti anche se un classico è sempre piacevole!!

    RispondiElimina
  2. Grazie Cinzia, è vero quando meno te lo aspetti capitano cose che ti fanno capire che non stai facendo una cosa sbagliata. Provala la crostata è davvero deliziosa :)

    RispondiElimina

Mi fa sempre piacere leggere i tuoi commenti